• Con il Fondo di coesione tuteliamo il nostro patrimonio nazionale

    L’innovazione e la cultura sono strumenti grazie a quali l’economia italiana può andare avanti e progredire verso il futuro. Non dimentichiamo che è uno dei pochi mercati in crescita in Italia: nel 2011 la spesa delle famiglie per il settore ha sfiorato circa 71 miliardi di euro con un +2,6% rispetto al 2010. Ho ritenuto dunque doveroso sottolineare oggi in Commissione Cultura il prestigio del nostro patrimonio artistico e culturale, e mi ritengo molto soddisfatto per l’inserimento, nel Fondo di coesione, del mio emendamento per la tutela dell’ambiente e la promozione efficiente delle risorse, comprese quelle connesse al patrimonio storico, culturale, artistico e archeologico. Affinché L’Unione europea continui ad essere una preziosa risorsa per l’industria culturale europea, intrinsecamente legata al tema dell’istruzione, dell’inclusione sociale e dell’innovazione, è opportuno concretizzare le priorità di crescita e inclusione individuate con la Strategia Europa 2020

Comments are closed.