• ggggiovani

    Approvato in Commissione Cultura del Pe il nuovo piano per i giovani

    Oggi in Commissione Cultura abbiamo approvato il nuovo ciclo della strategia Ue per la gioventù. Il piano per i prossimi anni prevede un maggiore utilizzo dei finanziamenti dell’Unione a sostegno delle nuove generazioni colpite da un livello di disoccupazione inaccettabile, soprattutto in Europa meridionale. Per poter utilizzare al meglio i fondi occorre che tutti gli Stati membri sfruttino appieno i finanziamenti messi a disposizione dall’Unione europea per migliorare la formazione dei nostri ragazzi e prepararli alle nuove sfide del mercato globale. Purtroppo nel 2011 la perdita economica connessa all’ allontanamento lavorativo dei giovani è stata stimata a 153 miliardi di euro, pari al 2% del Pil dell’Unione.
    La piaga della disoccupazione sarà uno dei temi centrali che verrà affrontato anche il prossimo 27 e 28 giugno del corso del Consiglio d’Europa, soprattutto per quanto riguarda la possibilità di detassare il lavoro giovanile e utilizzare i fondi strutturali per creare occupazione. Perché non possiamo permettere che si continui a evitare il problema, diventato ormai un grave peso socioeconomico per i Paesi dell’Ue. A oggi la possibilità di occupazione, l’imprenditorialità, la formazione e l’istruzione dei giovani richiedono competenze elevate e moderne. E’ dunque di estrema importanza che in questo periodo di crisi l’Unione fornisca strumenti migliori alle nuove generazioni, finanziando con coraggio i programmi per i giovani.

Comments are closed.