• giovani europei

    Ue, Scurria (FdI – Ppe): “Disoccupazione giovani da record non più tollerabile, nuovo ciclo strategico per gioventù per rafforzare misure precedenti”

    “Abbiamo votato oggi in seduta plenaria a Strasburgo il nuovo ciclo della strategia dell’UE per la gioventù, un nuovo piano che vuole dare soluzioni adeguate alle questioni più care e difficili che oggi si presentano ai giovani europei. Lotta alla disoccupazione e all’abbandono scolastico, ma anche incentivi alla formazione, all’istruzione e all’orientamento per i giovani disoccupati. Avvio anche in Italia del sistema duale di istruzione con tirocini lavorativi durante gli anni della formazione. Tutto questo attraverso i fondi strutturali europei, ovviamente. Fondi strutturali a favore dello sviluppo regionale che però devono essere utilizzati appieno dagli Stati membri e che devono essere indirizzati realmente verso la competitività, l’istruzione, i tirocini ed il lavoro. 

    Il tasso di disoccupazione giovanile in UE è al 23,5% e vi sono in tutta Europa 14 milioni di ragazzi che non studiano nè lavorano. Proprio per far fronte a questi numeri dobbiamo rafforzare il primo ciclo della strategia per la gioventù e far sì che il Consiglio europeo alle sue ambiziose dichiarazioni sull’impegno per i giovani faccia seguire la messa in pratica. Per far sì che questo accada è importante l’approvazione del nuovo programma dell’Ue sull’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport e per questo dobbiamo continuare a rafforzare la formazione e l’orientamento professionale dei giovani, perchè esiste una generazione impegnata nel volontariato, nello sport e nelle associazioni che ha voglia di fare e va sostenuta. Una generazione da aiutare a perseguire la sua volontà che non può e non deve essere lasciata sola. L’Unione europea ha senso se oltre a gestire il presente punta ad investire con decisione sul futuro”. 

Comments are closed.