• Europee: Fdi, abbassare a 18 anni eleggibilita’ Europarlamento

    Fratelli d’Italia ha presentato oggi in conferenza stampa una proposta di legge sull’eleggibilità dei membri italiani al Parlamento europeo. La pdl, d’iniziativa di tutto il gruppo parlamentare, è stata depositata lo scorso 20 gennaio. Alla conferenza hanno partecipato partecipano: Giorgia Meloni presidente dei deputati di Fratelli d’Italia, il deputato Marcello Taglialatela e gli eurodeputati di Fdi, Marco Scurria e Carlo Fidanza. La proposta di Fratelli d’Italia rivede il requisito anagrafico per l’accesso alla carica di parlamentare europeo, abbassandolo da 25 a 18 anni così da allineare i parametri italiani a quelli dei partner europei.

    La nostra Nazione non può avere come obiettivo quello di allinearsi agli standard europei solo quando si parla di rigore economico e di sacrifici – dichiara l’eurodeputato Marco Scurria nel corso della conferenza. “Dobbiamo uniformarci all’Europa e per farlo – coclude – non possiamo essere il fanalino di coda in materia di requisiti anagrafici per l’accesso al Pe”.

    L’Italia condivide con Cipro il non edificante primato dell’età più alta per essere eletti al Parlamento Europeo – dice Carlo Fidanza – I nostri giovani stanno pagando un prezzo altissimo alla crisi ed è necessario permettere anche a loro di potersi candidare per rappresentare un’idea di Europa più vicina alle loro generazioni” conclude Fidanza.

Comments are closed.