• scurria4

    Taglio stipendi, il 6 maggio 24mila dipendenti in piazza per protestare contor il Comune

    Il prossimo 6 maggio, saranno ben 24mila i dipendenti di Roma Capitale che scenderanno in piazza al Campidoglio per protestare contro il taglio degli stipendi.

    I comunali non perdonano all’amministrazione la “passività” rispetto alla relazione del Mef sul contratto di lavoro e sono quindi pronti alle barricate per rivendicare i propri diritti.

    “Invece di dialogare con i sindacati, – ha detto Francesco Croce della Uil – il Comune utilizza la relazione del Mef, non vincolante, per ricattare i dipendenti e comprimere i loro diritti. Non ci stiamo e il 6 maggio manifesteremo in piazza il nostro dissenso”.

    In attesa della manifestazione, oggi Fratelli d’Italia ha messo in scena un sit-in con gli slogan “Giu’ le mani dal salario accessorio” e “Marino mani di forbice. Tagli gli stipendi invece degli sprechi”.

    In piazza, tra gli altri: Fabrizio Ghera, capogruppo di FdI in assemblea capitolina, Fabio Rampelli, vice capogruppo alla Camera di FdI, Federico Rocca, responsabile enti locali FdI, Andrea De Priamo, portavoce romano di FdI, Marco Scurria, eurodeputato FdI.

     

    Continua a leggere su Romanotizie.it

Comments are closed.