• Silvio Berlusconi

    Europee, ecco i voti che mancano a Berlusconi

    Dal Nord al Sud, tutti i signori delle preferenze che si sono trasferiti con Ncd e Fratelli d’Italia.

    La rimonta stavolta tarda ad arrivare. La campagna elettorale giocata all’attacco da Silvio Berlusconi non sembra ancora portare i risultati sperati. A meno di un mese dalle Europee, secondo i principali sondaggi Forza Italia resta al di sotto del 20 per cento. In attesa di nuove strategie comunicative, a Palazzo Grazioli non resta che guardare con nostalgia ai voti persi per strada. A quei candidati in grado di portare in dote decine e decine di migliaia di preferenze. Schierati al fianco del Cavaliere alle ultime elezioni, e adesso passati con gli avversari. La maggior parte sono accorsi a ingrossare le fila del Nuovo Centrodestra, qualcuno ha preferito seguire Giorgia Meloni nell’avventura di Fratelli d’Italia. Milioni di voti, a cui stavolta Berlusconi dovrà rinunciare.

    Continua a leggere su Linkiesta

  • Scurria a Castiglione della Pescaia

    «No alla chiusura del centro postale di Castiglione», FDI-AN fa partire la raccolta firme

    «Cercheremo di sensibilizzare il management di Poste Italiane a non penalizzare uno dei Comuni più importanti della provincia di Grosseto. Castiglione della Pescaia dal 25 maggio 2014 avrà la possibilità di essere rappresentata a Bruxelles, per i prossimi cinque anni, nel Parlamento Europeo dall’onorevole Marco Scurria, uscito con FDI-AN dal Partito Popolare Europeo (ed alleato naturale del Front Nazionale di Marine Le Pen) a difesa degli interessi nazionali. Lo stesso Scurria sarà presente anche a Follonica, domenica 4 maggio alle 11 presso il Casello Idraulico di Follonica assieme al candidato sindaco Daniele Baldi e ai candidati consiglieri Agostino Ottaviani e Roberta Paradisi.

    Continua a leggere su IlGiunco.net

  • Scurria Medioera

    Medioera – l’altro festival – Giorno 1

    Medioera ha aperto la sua quinta edizione e lo ha fatto nel migliore dei modi: argomenti interessanti, partecipazione numerosa e ospiti di livello.

    Medioera è iniziato e OpenMag con l’orgoglio di essere media partner aveva preparato tutto, ma proprio tutto: telecamera, macchina fotografica, smarphones a iosa, batterie di riserva a profusione, pieno alla macchina ( che non aveva mai visto tutto quel carburante in una volta sola), per il tragitto Roma – Viterbo. Una grande occasione in trasferta ma poi l’imprevisto, una inviata vola sul manto stradale della capitale, una distorsione della caviglia grossa come un melone, ma stoica, parte lo stesso, siamo come i marines, non si lascia nessuno indietro.

    Si arriva a Viterbo, giusto per vedere la conclusione del panel: Quale innovazione in Europa? con gli europarlamentari Marco Scurria di Fratelli d’Italia e Silvia Costa del Partito Democratico, tra i nostri connazionali a Bruxelles e Strasburgo sono certamente tra i più bravi. Gli diamo fiducia mentre trafelati ci sistemiamo nella bellissima sala del Palazzo dei Priori.

     

    Continua a leggere su OpenMag

  • quotidiano giovani

    La nostra par condicio: Fidanza, Scurria e Alfano…

    Eurodeputati FdI-An a Daul: Ppe non ci rappresenta più
    “Vorremmo rassicurare il presidente Daul che non siamo due persone in cerca di visibilità ma, insieme al collega Magdi Cristiano Allam, i rappresentanti di una forza politica, Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, che nel suo congresso fondativo dello scorso marzo ha deliberato che dalla prossima legislatura i suoi eurodeputati non siederanno più tra i banchi del Ppe”. Lo affermano in una dichiarazione congiunta gli europarlamentari di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale Carlo Fidanza e Marco Scurria, in replica alle affermazioni del presidente del Ppe Joseph Daul. “Non sarà quindi il Ppe a cacciarci dalla squadra, semplicemente perché abbiamo già annunciato che quella squadra non ci rappresenta più – continuano Fidanza e Scurria – . Riteniamo infatti che la famiglia popolare abbia tradito i suoi valori fondanti, avallando le politiche di austerità volute dalla Merkel e imponendo alle nazioni dell’Europa del sud una gabbia di regole folli che ne hanno aggravato la recessione, finendo per giovare esclusivamente alla Germania e ai suoi alleati. In questo quadro, l’Euro è diventato uno strumento di supremazia delle nazioni più ricche ai danni di quelle più indebitate. E’ per questo che abbiamo deciso di non fare più parte del Ppe e di guardare con attenzione a quei movimenti eurocritici che si battono per un’Europa rispettosa delle sovranità nazionali”.

    Continua a leggere su Quotidiano Giovani

  • Scurria sConcerto Primo Maggio

    sConcerto del Primo Maggio, Fratelli d’Italia festeggia i lavoratori di serie B

    Un contro-concerto rispetto a quello organizzato ogni anno a Piazza San Giovanni dai sindacati CGIL, CISL e UIL. Anzi uno sconcerto del primo maggio quello organizzato in Piazza del Pantheon a Roma da Fratelli d’Italia.

    Una festa dei lavoratori di Serie B: partite IVA, pmi, disoccupati, precari e pensionati che spesso non vengono presi in considerazione dagli interventi dei vari governi.

    Presenti in piazza Giorgia Meloni, Fabio Rampelli e Marco Scurria.

     

    Continua a leggere su LatinaQuotidiano.it

Page 10 of 39« First...89101112...2030...Last »