• 13.10.09.cdp_.EU_.sea_.borders.4-765x415

    SOCIALE: “SCONFORTANTE VEDERE ALTRI PARTITI CHE DISERTANO CONFRONTO SU TERZO SETTORE”

    “Mi sarebbe piaciuto discutere di sociale, volontariato, solidarietà e cooperazione in Europa con gli enti aderenti al Forum Terzo Settore del Lazio. Peccato che il comitato organizzatore abbia dovuto disdire l’incontro previsto per domani con i candidati alle prossime elezioni europee dal titolo ‘il Terzo Settore parla all’Europa’. A quanto pare, nessuno degli altri relatori ha manifestato interesse nel partecipare. L’evento, promosso dai Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio CESV e SPES insieme al Forum del Terzo Settore del Lazio, sarebbe stato un’occasione per dimostrare che la politica sa far seguire, oltre alle belle parole che spesso vengono spese su volontariato e sociale, anche i fatti. Tanto è stato fatto in questi anni in Europa, grazie anche al nostro lavoro, e tanto ancora c’è da fare, per questo mi sarebbe piaciuto confrontarmi con gli altri partiti. È sconfortante vedere come tanti politici che durante tutto l’anno si propongono validi interlocutori con queste realtà, al momento dei fatti, quando devono prendere impegni con gli ambienti del terzo settore, annullino la partecipazione e quindi il giusto e sacrosanto confronto fra le parti”.

    Continua a leggere

  • no euro al Pantheon

    Europee, FdiAn consegna a turisti e cittadini al Pantheon moneta “no Merkel”

    Si è svolto stamattina alle ore 11 in piazza della Rotonda a Roma, in occasione della Festa dell’Europa, il sit-in ‘eurocritico’ di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale per ribadire la propria posizione in vista delle prossime elezioni europee riguardo l’Ue, il rigore economico e la sovranità monetaria. All’evento, promosso dall’eurodeputato di Fratelli d’Italia e candidato nel collegio dell’Italia centrale Marco Scurria, hanno partecipato gli esponenti e dirigenti di FdI-An Federico Mollicone, responsabile comunicazione ed esecutivo nazionale e Federico Rocca, responsabile ramno degli enti locali.

    “Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale – hanno dichiarato Mollicone e Rocca – è scesa oggi in piazza, al Pantheon, simbolo dell’identità europea, per riaffermare l’assoluta necessità di costruire un’Europa diversa, che guardi agli interessi reali dei cittadini piuttosto che al rigore e alle imposizioni di Bruxelles. Ai turisti e ai cittadini abbiamo simbolicamente distribuito la moneta complementare stampata da FdI “Scec no Merkel”, proprio per contestare l’attuale politica monetaria tedesca che ha trasformato l’euro in un micidiale meccanismo che sta strangolando i popoli europei e l’Italia in particolare”.

    “Oggi – ha dichiarato Marco Scurria – non c’è nulla da festeggiare per i cittadini europei, l’Unione europea infatti è considerata sempre più un’istituzione fredda e lontana dalle esigenze dei popoli. Come FdI desideriamo riportare a Bruxelles e a Strasburgo le volontà e gli interessi degli italiani, prima di tutto, difendendo e tutelando il Made in Italy, incentivando la nostra agricoltura, salvaguardando la nostra industria dall’invasione dei prodotti cinesi e dalla concorrenza sleale. Vogliamo riprenderci, una volta per tutte, la nostra sovranità in Italia e in Europa”.

  • 13.10.09.cdp_.EU_.sea_.borders.4-765x415

    Salario accessorio, Scurria (FDI-AN):”Marino solo contro tutti, si dimetta e liberi Roma”

    Anziché risparmiare tagliando i maxi compensi del suo staff, il sindaco Marino e la sua Giunta continuano a tacere sulla volontà di tagliare il salario accessorio ai dipendenti comunali. Anche il Pd attraverso una dichiarazione del suo segretario romano Cosentino ha preso le distanze da una scelta del genere, è chiaro che ormai il sindaco è rimasto solo contro tutti. Ai lavoratori capitolini scesi oggi in piazza del Campidoglio va tutta la solidarietà e la vicinanza di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale che è dalla parte dei dipendenti e lo sarà sempre, opponendosi in tutte le sedi opportune per scongiurare la scelta folle di decurtare 300 euro dalle buste paga dei lavoratori comunali. Nessun sindaco mai nella storia di Roma si era permesso di mettere le mani in tasca ai propri dipendenti, Marino inizi a fare cassa tagliando gli sprechi del palazzo. Se non è capace di amministrare la città, come è evidente, faccia un passo indietro, si dimetta e liberi Roma da questo scempio”.
    È quanto dichiara in una nota l’europarlamentare di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Marco Scurria.

  • Blitz capannoni cinesi Firenze

    Firenze, Fdi-An: blitz in capannoni cinesi – Renzi pensi alle condizioni di lavoro a Firenze prima che al Jobs Act

    Mentre Matteo Renzi è impegnato a cantare le lodi del suo improbabile jobs act, a Firenze sembra non sia stata ancora abolita la schiavitù. Questa mattina noi di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale abbiamo deciso, ancora una volta, di passare ai fatti con un blitz nei capannoni cinesi del capoluogo toscano, dove abbiamo trovato una situazione a dir poco drammatica. Adulti e bambini costretti a vivere e lavorare in condizioni disumane, indegne di un Paese civile. Vecchi verbali dei Nas di sequestro, annullati dal Sindaco Renzi, testimoniano una tacita connivenza della sua amministrazione. In questi luoghi parlare diritti dei lavoratori è un’offesa poiché non vengono rispettati anche solo i più elementari diritti umani. Dove c’è un così palese disprezzo delle regole sarebbe un’offesa parlare anche d’impresa. Lo spettacolo a cui abbiamo assistito è stato a dir poco raccapricciante e chiediamo che siano espulsi dal nostro Paese gli imprenditori cinesi privi di scrupoli che pensano di potersi arricchirsi illecitamente mentre i nostri imprenditori sono strozzati da controlli, tasse, vincoli e burocrazia. I capannoni che abbiamo visitato oggi sono tutti confinanti con quello che lo scorso febbraio fu dato alle fiamme per motivi ancora ignoti. In quell’occasione Renzi, Nardella e gli amministratori fiorentini fecero a gara per rassicurare la città che quel capannone cinese senza controllo era un’eccezione. Bastava guardare i capannoni confinanti, come abbiamo fatto noi oggi, per verificare che la verità è diametralmente opposta.

    E’ quanto dichiarano in una nota, il candidato al Parlamento europeo, eurodeputato di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale Marco Scurria, il deputato di Fdi –An, Achille Totaro, candidato sindaco di Firenze, il capogruppo in regione Toscana di Fdi – An, Giovanni Donzelli e il consigliere comunale di Fdi – An a Firenze, Francesco Torselli.

     

  • Marche alluvione

    Maltempo: solidarietà a marchigiani, non siano lasciati soli

    A nome di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza alle persone colpite dal maltempo. Da venerdì una bomba d’acqua sta martoriando l’intera Regione Marche, distruggendo campi, coltivazioni e abitazioni. Ci mettiamo a completa disposizione della popolazione, nel limite delle nostre possibilità, per eventuali segnalazioni di situazioni critiche.

    Conosciamo bene gli agricoltori, gli imprenditori e i commercianti marchigiani che non si lasceranno abbattere dalle piogge e delle frane, ma chiediamo alle amministrazioni e al Governo che non siano lasciati soli nel gestire questa emergenza. Oggi l’intera Regione, in particolar modo l’area della provincia di Pesaro-Urbino e di Ancona, è in ginocchio. Ci sembra assurdo vedere il presidente della Provincia Matteo Ricci, attuale candidato sindaco di Pesaro con la sinistra, preoccuparsi di annunciare l’arrivo di Matteo Renzi in città quando tutta la Provincia in queste ore è sommersa dall’acqua e dal fango.

    In questo momento le priorità per le amministrazioni devono essere la sicurezza dei cittadini e la gestione dell’emergenza, non la campagna elettorale.

    Lo dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale Marco Scurria, eurodeputato e Angelo Bertoglio, portavoce della costituente provinciale di Pesaro-Urbino.

Page 2 of 2312345...1020...Last »