• image1

    Rifiuti, Scurria (FdI): “Commissione Ue scongiuri subito ipotesi Falcognana e Cupinoro”

    “Si è tenuta a Bruxelles presso la Commissione petizioni del Parlamento europeo l’audizione sui casi delle discariche di Falcognana e Cupinoro, siti indicati dal prefetto Sottile come possibili opzioni per sostituire provvisoriamente la discarica di Malagrotta.

    Se da una parte l’incontro di oggi ha dato la possibilità ai tanti comitati cittadini e associazioni di esporre alla Commissione le criticità e i problemi che sorgono davanti ad una ipotesi così drammatica, dall’altra non sono giunte dal Commissario risposte esaurienti sugli ultimi sviluppi e sulle violazioni delle normative europee che presenterebbe una scelta come quella di portare i rifiuti della Capitale a Falcognana o a Cupinoro.

    A fronte di questa audizione auspico che le Commissione europee competenti possano fornire al più presto un quadro dettagliato della situazione e scongiurare così l’ipotesi Falcognana e Cupinoro dai possibili siti per la nuova discarica provvisoria di Roma”.

    È quanto dichiara in una nota il parlamentare europeo di Fratelli d’Italia, Marco Scurria.

  • horizon2020-0

    Ue, Scurria – Fidanza (FdI – Ppe): “Bene approvazione Horizon 2020. Tutelati gli interessi italiani”

    “Bene l’approvazione da parte del Parlamento europeo del programma Horizon 2020, volto a finanziare principalmente la ricerca e l’innovazione nell’Unione europea.

    Come membri della delegazione italiana siamo orgogliosi per aver contribuito a portare la dotazione finanziaria per questo programma da 52 a 72 miliardi di euro, il più grande ammontare di fondi europei dopo quelli previsti per la politica di coesione e per la PAC. Inoltre, siamo riusciti a tutelare gli interessi delle moltissime piccole e medie imprese italiane, la vera ossatura del nostro sistema produttivo, dal momento che abbiamo chiesto ed ottenuto l’aumento del 20% della quota dei finanziamenti ad esse dedicati, in modo da aiutarle finalmente in modo concreto.

    Infine, abbiamo assicurato che fossero inserite nel programma quadro per la ricerca e l’innovazione di Horizon tutte quelle questioni relative alla protezione ed alla tutela del patrimonio culturale e della nostra identità europea, visto che l’Italia vanta all’interno dei propri confini un numero inestimabile di opere e di beni archeologici e culturali e che fino ad oggi vedevano interventi irrilevanti da parte della UE.

    Un grande successo per l’Italia e per la delegazione italiana del Parlamento europeo che è riuscita a far valere gli interessi del nostro Paese”.

    È quanto dichiarano in una nota gli eurodeputati di Fratelli d’Italia, Marco Scurria e Carlo Fidanza.

  • life

    Ue, Scurria (FdI – Ppe): “Con LIFE impegno a difesa della natura e del clima, aspettative italiane rispettate”

    “Dal Parlamento europeo arriva finalmente quel segnale che molti si aspettavano in materia di tutela ambientale e climatica. Per il periodo 2014-20 è stato approvato Life, il programma quadro europeo per l’ambiente e l’azione per il clima.

    Le aspettative italiane sono state pienamente rispettate. Infatti, il nuovo pacchetto di proposte per i prossimi anni sarà mirato ad aumentare la quota dei finanziamenti ed a rafforzare i progetti integrati, fondamentali per favorire la messa in opera delle politiche ambientali e climatiche, soprattutto per una Nazione come l’Italia in cui, come i recenti avvenimenti in Sardegna hanno dimostrato, c’è una grande necessità di interventi contro il dissesto idrogeologico. Un’altra novità sarà quella che il 55% dei fondi del programma saranno destinati a progetti che sostengono la conservazione della natura e della biodiversità. Inoltre, Life continuerà a finanziare tramite sovvenzioni numerosi progetti, così come fatto in passato. Alcune di queste sovvenzioni potranno essere usufruite anche dalle ONG che operano nell’Unione, principalmente nel settore ambientale o climatico. In questo modo, potranno beneficiare del programma LIFE anche tutte le autorità degli Stati membri e gli organismi pubblici, il settore privato delle PMI e altre organizzazioni senza scopo di lucro oltre che alla società civile.

    Life da ora disporrà di 3 miliardi in più in bilancio, a dimostrazione che programmi come questi sono necessari di fronte alle sfide ambientali future che incontreremo e sono strumenti validi per far crescere la fiducia dei cittadini europei nei confronti dell’Unione”, anche considerando che in questo programma l’Italia è una Nazione che negli anni passati ha avuto maggiori fondi.

    È quanto dichiara in una nota il deputato europeo di Fratelli d’Italia Marco Scurria.

  • fdi

    Scissione Pdl in Ue: FdI quarta delegazione italiana in Ppe

    Dopo la scissione tra Forza Italia e Nuovo Centro Destra, anche i due eurodeputati di Fdi, Carlo Fidanza e Marco Scurria, hanno chiesto al Ppe e informalmente avuto l’assenso a costituire un gruppo autonomo nell’ambito dei ‘popolari’ italiani al Parlamento Ue, che si compongono così di quattro delegazioni. Oltre a Fi, Ncd e Fdi ‘spacchettate’ ieri, era già costituita da tempo la delegazione dei ‘Popolari per l’Europa’ (9 deputati tra Udc, Fli, Svp e l’ex leghista Rossi, guidati da Giuseppe Gargani).

  • fse

    Ue, Scurria – Fidanza (FdI): “Su revisione fondo coesione nostro voto contrario. Si punta a rigore, non a solidarietà”

    “Abbiamo votato contro la revisione del Fondo di coesione perché ancora una volta, anziché alla armonia e alla solidarietà, con questo provvedimento si punta al rigore e a strozzare le Nazioni che versano già in condizioni di estrema difficoltà economica. Non è una soluzione per uscire dalla crisi e per questo non possiamo votare l’imposizione agli Stati membri della macrocondizionalità economica, ovvero l’impossibilità per uno Stato che sfora il tetto del 3% del debito di accedere ai fondi europei.

    Oltre a non dare alcuna risposta per uscire dalla crisi, questo provvedimento non ha nulla di solidale. Non viene data nessuna risposta vera ed immediata per contrastare la disoccupazione e la povertà in aumento che attanagliano i cittadini italiani e europei.

    Bisogna garantire fondi strutturali mirati per tutti gli Stati membri, ponendo l’attenzione che questi siano sfruttati al 100%. Solo in questo modo potremo dire di aiutare l’occupazione, la crescita e lo sviluppo dei nostri Paesi e della nostra identità europea”.

    È quanto dichiarano in una nota congiunta gli eurodeputati di Fratelli d’Italia, Marco Scurria e Carlo Fidanza.

Page 20 of 47« First...10...1819202122...3040...Last »